Calciomercato

Rassegnazione, Risparmio e Rifiuto: Cagliari, il mercato delle “R” è da 4 in pagella

31.01.2022 22:12

Si è concluso il mercato, il quarto mercato di fila per il Cagliari all'insegna delle tre R. Una sessione fallimentare che doveva servire a tappare i buchi e salvare quanto male è stato fatto nei primi mesi e risultata invece essere ancora più cupa della stagione rossoblù fino ad ora. Andando per ordine, Rassegnazione perché altro non è che questo un mese dove si trattano 30 nomi e se ne acquistano 3 tutti con casi molto particolari e senza coprire ciò che serviva tranne in difesa. Lovato (prestito secco), Goldaniga (quasi regalato), Baselli (regalato), questi gli unici acquisti del Cagliari che necessitava sicuramente tanti altri movimenti sulle fasce, a centrocampo e soprattutto in attacco. Risparmio perché non serve nemmeno spiegarlo, sul mercato è stato speso 0, e il risultato probabilmente si vedrà a lungo termine. Rifiuto perchè è stato un mercato all'insegna del "No, grazie, Cagliari no". Partendo da Riccardo Calafiori che ha preferito col suo agente il Genoa, addirittura più in basso in classifica, passando per Michel Aebischer che ha preferito il Bologna e concludendo con Njegos Petrovic che ha preferito la Spagna sponda Granada.

Ma analizzando ancora meglio, si nota che il Cagliari non è riuscito a portare a termine praticamente nessuna operazione imbastita. Lovato è stata un'altra delle solite occasioni che se non dovesse salvarci tornerà beatamente a Bergamo con partite in più sulle gambe, Goldaniga era praticamente ai margini dal Sassuolo, operazione facilissima. Via le mele marce, via Godin, via Caceres, via l'Uruguay praticamente, e la rivoluzione dei centrali si può dire che in qualche modo è arrivata. E infine Baselli ai margini del Torino e pregato a partire dai suoi stessi ex tifosi. Nel frattempo son pure partiti Oliva e Ladinetti, il nostro acquisto a centrocampo, per il presidente, è Strootman. Immaginiamo. Per il resto si è provato a prendere un esterno di sinistra piazzando uno tra Lykogiannis e Dalbert, nessuno li vuole. Risultato? Saranno ancora loro su quella fascia fino a fine anno. Si è provato a trattare tantissimi centrocampisti provando a prenderli quasi gratis con conseguente sbeffeggiamento anche da parte del rappresentante dell'Aberdeen in merito all'offerta misera per Ferguson. In attacco si è lasciato passare il tempo facendo finta di poterci fidare del solo rientro di Gagliano e nella speranza, velata, che Keita uscisse quanto prima dalla Coppa d'Africa. Risultato? Il reparto attaccanti è totalmente invariato col solo capitano Joao a segnare.

E infine è sempre lui, l'uomo più nominato del mercato da due anni a questa parte. Nahitan Nandez. La solita finta asta dove alla fine nessuno si fa avanti davvero e dove nessuno vuole offrire nulla al Cagliari. Risultato? Non si vende, si svaluta ogni giorno che passa e il Cagliari è sempre più in acque sporche e pericolose. Si salvi chi può, si, ma come? Voto 4, scarso.

Commenti

Ultim’Ora - Gianluca di Marzio, trattativa last minute: il Cagliari vuole Esposito
Cagliari, riscontrate altre due positività